Odontoiatria terapeutica

Oggi in odontoiatria terapeutica si notano degli sviluppi rivoluzionari. In relazione al fatto che sono apparsi dei nuovi materiali vengono inoltre modificati anche i metodi di preparazione del dente, ovvero dal classico metodo di "forma a cassetto" si passa al metodo " a tunnel" che consente la conservazione massima del tessuto dentale. Ci sono nuovi tipi di trapani per la preparazione dei denti, strumenti per lavorare con materiali a fotopolimerizzazione, lampade polimerizzatrici.

 

Il dentista moderno unisce in se stesso medico, artista e scultore, quindi cerchiamo di eliminare gradualmente dal nostro vocabolario il termine "otturazione" e sostituirlo con la parola "restauro" e "ricostruzione".

 

Il restauro - è un recupero della forma e del colore del dente partendo dal suo aspetto originale. Le indicazioni per questo tipo di trattamento sono la perdita del tessuto dentale dovuto alla carie, consumazione ed alterazioni.

 

La ricostruzione – è una ricostruzione della forma del dente con lo scopo di migliorarlo. L’indicazione per la ricostruzione è il desiderio del paziente di modificare il dente, di allineare la sequenza di denti nella zona frontale.

 

La tecnica di restauro e ricostruzione in combinazione con materiali di alta qualità (EnamelPlus, FiltekSupreme XT) consente di ottenere ottimi risultati estetici senza ricorrere alla protesi.

 

Se la radice del dente è sana, ma una parte coronale è fortemente consumata,  è possibile rinnovarla con delle aste speciali in fibra di vetro traslucido nel corso di una singola visita. Tale dente è identico in colore, forma e trasparenza di denti che si trovano accanto. Tuttavia, in certi casi su tale dente si consiglia di fissare una corona di metallo-ceramica (o ceramica).